La corte di San Diego ha giudicato Paul Konen, un appassionato di SUP di San Diego,  colpevole di aggressione per un incidente che, con la sua pagaia, ha provocato ad un surfista.
A causa degli effetti estremi sulla vittima (buco in testa, impedimento della parola, dimenticanza, ecc.) Il crimine era punibile fino a sette anni di prigione.
Oggi un giudice di San Diego ha condannato il signor Konen a cinque di carcere per l’incidente che ha provocato.

Oggi è una giornata importante per la comunità del surf”, ha detto il vice procuratore distrettuale Matthew Greco. “Quando le persone sono fuori dall’acqua, sono al sicuro. Le regole sulla terra si applicano anche quando si è sulla line up. ”

Eslinger, un allenatore di surf e nuoto, ha detto al giudice che ha ancora problemi a parlare a causa dell’incidente, portando la gente a credere che sia ubriaco o “danneggiato” mentalmente.

“Due vite sono irrevocabilmente cambiate”, ha detto Eslinger. “Ma sento che la giustizia è stata fatta.”
L’avvocato di Konen, Brian McCarthy, aveva già sostenuto in tribunale che il suo cliente stava solo cercando di allontanarsi da Eslinger che gli  ha tagliato la strada con la sua tavola da surf.
“La domanda è: il mio cliente ha aggredito intenzionalmente il signor Eslinger o c’è stata una situazione in cui il signor Eslinger si è trovato di fronte alla traiettoria del mio cliente e si è fatto male?” Ha detto McCarthy, secondo la pubblicazione.
Questi sono i fatti egli esiti di questa vicenda. Lasciamo a voi decidere se tutto questo sia giusto o esagerato.

Questo sito utilizza cookie di terze parti per scopi statistici

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close