Mancano ancora molti giorni ma tutti si chiedono quando e dove conviene portare la tavola durante il periodo Natalizio. Per cercare di dare una risposta siamo andati a chiederlo ai principali modelli di calcolo meteorologico, quelli da cui ogni sito che visionate quotidianamente prende spunto.

Parliamo del modello meteo Europero ECMWF e di quello Americano GFS, i due principali a livello mondiale. E allora cosa succederà a Natale? Neve? Caldo Fuori stagione? Sole o Nuvole?

Non è semplice dare una risposta attendibile, partiamo allora dalle visioni comuni dei due centri di calcolo:

 

– Durante la Vigilia, il 24 dicembre, è molto probabile che un peggioramento a carattere freddo attraversi da nord a sud il Paese, portando piogge e finalmente la tanto attesa neve anche in Appennino.

– 25 dicembre, Natale. Qui i due modelli si dividono: l’americano GFS vede un rapido allontanamento della perturbazione verso la Grecia con conseguente miglioramento e una possibile giornata soleggiata e in compagnia della neve in montagna; l’Europeo ECMWF invece insiste sulla presenza del maltempo al Centro-Sud, con una bassa pressione sul Tirreno, la quale veicolerà aria fredda e precipitazioni nevose soprattutto in Appennino (mentre sulle Alpi il tempo migliorerà).

Questo sito utilizza cookie di terze parti per scopi statistici

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close